• I miei buoni propositi per il 2019

    Oggi vi parlo dei miei buoni propositi per il 2019. Buon primo giorno dell’anno! Ho trovato ieri una frase che mi piace tantissimo e che rispecchia in pieno il mio modo di vedere l’anno nuovo. “Tomorrow is the first blank page of a 365 page book. Write a good one.” = “Domani è la prima pagina bianca di un libro di 365 pagine. Scrivine uno buono.” È stata scritta su Twitter da un cantante country, Brad Paisley (o almeno così ho trovato online!). Bella e veritiera. Non trovate anche voi? Il mio primo giorno dell’anno è iniziato con le faccende di casa… Speravo in qualcosa di più emozionante, ma siamo…

  • Negative criticism: "Put down the spoon and the ice cream pint!"

    Ecco… Critiche negative: «Metti giù il cucchiaio e il barattolo del gelato!». Rigorosamente senza lattosio, ovvio! Qualche giorno fa sono arrivate anche a me. Mi sembrava troppo bello non averne ricevuta nemmeno una! Perché piacere a tutti è impossibile, gente. Lo sanno tutti. Perché dovrebbe funzionare in maniera diversa per il mio libro? Il mio primo pensiero è stato quello di contattare ogni singola persona che ha detto che il mio libro era bello e farle il terzo grado. Visto però che non volevo inimicarmi tutta la mia famiglia, i miei amici e un bel numero di sconosciuti, ho optato per una soluzione più semplice e veloce: mettere sotto torchio…

  • Cronaca di un trasloco pieno di peripezie

    Ciao a tutti! Eh sì, lo so, sono sparita per un po’, ma ho una buona scusa: il trasloco! Cronaca di un trasloco pieno di peripezie… Abbiamo fatto le nostre belle valigie e ci siamo trasferiti a Ferrara dopo quasi 4 anni in Germania. Un cambiamento abbastanza radicale visti i ritmi completamente diversi qui. Qualche giorno fa ho finalmente aperto l’ultimo scatolone e ora abbiamo una sorta di ordine nel nostro nuovo appartamento. Che faticata però, mamma mia. Le case in Germania sono enormi, davvero, e gli affitti sono bassi, almeno dove vivevamo noi, quindi avevamo una villetta bifamiliare con mega giardino (stagno con i pesciolini incluso, non scherzo!), mentre…

  • Crescere non è mica così facile

    “Ricorderai l’adolescenza come il periodo dalle emozioni più intense e dalle esperienze più vere. Un adolescente si butta con ogni cellula del suo corpo in quel che fa, se non altro perché è la prima volta.” – Stephen Littleword Crescere non è mica così facile… È vero! Crescendo l’intensità delle emozioni, positive o negative che siano, diminuisce. I battiti del cuore si attutiscono, i brividi sulla pelle fanno capolino sempre più di rado e il vortice impazzito dei pensieri diventa spesso una leggera brezza. Il disincanto guida le tue giornate, perché le esperienze che hai vissuto negli anni ti hanno insegnato a frenarti, a non buttare tutto te stesso su…

  • Sunday night philosophy...

    Believing in negative criticism is always so easy. Everytime someone pays me a compliment, I struggle to believe it. My insecurity does not let me be happy for my successes, even when it is a reader who appreciates what I wrote. It’s so unfair not to be able to savour my victories when I had to sweat and slave away for years to get to them… And then a negative opinion comes and poof, like magic you believe it completely without doubting it for a second. Without even analysing the situation or the person hiding behind it, full of securities and looking from above of an improbable wisedom and fake superiority. And what do you do? You degrade yourself, obviously. And you become smaller and smaller and insignificant and you carry with you that feeling for days. You let it feed from your most intimate insecurities and you let them rise like pizza dough till they overflow from all your filled-up pores. Why is it so hard to believe in positive things? I feel sad about this. For all the people that let themselves being influenced and didn’t explore their potential and didn’t follow their dreams. Do you know what’s up? I’m following my dream and I haven’t got any intention of letting it go. It doesn’t matter if while running I will stumble a couple of times and will even fall down with my face onto the mud. I will get up, I will clean my dirty glasses and I will keep on running.

  • New Blogger Paranoia

    Rieccomi con le mie paranoie da neo-blogger. Non demordo. I mille tutorials che mi sono guardata nelle ultime settimane dicono tutti la stessa cosa: devi essere utile con i tuoi articoli, devi fornire un servizio e dei bei contenuti. Fosse facile! Che posso mai dire io di così importante da attrarre visitatori al mio blog? Sono sempre stata un’insicura cronica e anche se negli anni sono migliorata, mi sento sempre intimidita dal web e, nonostante ci sia uno schermo tra me e il resto del mondo, trovo molto difficile scovare le parole giuste. Buffo, visto che ho scritto un libro e le parole mi affollavano la testa in continuazione. Dove…

  • Che fatica creare un blog!

    Non pensavo che a 38 anni mi sarei messa a creare un sito web o blog (o non so bene cosa!), ma eccomi qui! Che fatica creare un blog! Abbiate pazienza, mi ci vorrà un bel po’ di tempo prima di riuscire a capire come funziona. In sintesi: aiutooooo! Non vi dico quanti tutorial su Youtube mi sono dovuta sorbire. Una tortura! Parlano arabo, per quanto mi riguarda. Comunque, mi tirerò su le maniche e cercherò di costruire un blog come si deve. L’impegno e la voglia non mi mancano; vediamo se riuscirò nell’impresa! Ho letto che la cosa più difficile è coinvolgere le persone per riuscire ad avere dei…

en_USEnglish