• Crescere non è mica così facile

    “Ricorderai l’adolescenza come il periodo dalle emozioni più intense e dalle esperienze più vere. Un adolescente si butta con ogni cellula del suo corpo in quel che fa, se non altro perché è la prima volta.” – Stephen Littleword È vero! Crescendo l’intensità delle emozioni, positive o negative che siano, diminuisce. I battiti del cuore si attutiscono, i brividi sulla pelle fanno capolino sempre più di rado e il vortice impazzito dei pensieri diventa spesso una leggera brezza. Il disincanto guida le tue giornate perché le esperienze che hai vissuto negli anni ti hanno insegnato a frenarti, a non buttare tutto te stesso su qualcuno o qualcosa. Hai imparato a…

  • Sunday night philosophy...

    Believing in negative criticism is always so easy. Everytime someone pays me a compliment, I struggle to believe it. My insecurity does not let me be happy for my successes, even when it is a reader who appreciates what I wrote. It’s so unfair not to be able to savour my victories when I had to sweat and slave away for years to get to them… And then a negative opinion comes and poof, like magic you believe it completely without doubting it for a second. Without even analysing the situation or the person hiding behind it, full of securities and looking from above of an improbable wisedom and fake superiority. And what do you do? You degrade yourself, obviously. And you become smaller and smaller and insignificant and you carry with you that feeling for days. You let it feed from your most intimate insecurities and you let them rise like pizza dough till they overflow from all your filled-up pores. Why is it so hard to believe in positive things? I feel sad about this. For all the people that let themselves being influenced and didn’t explore their potential and didn’t follow their dreams. Do you know what’s up? I’m following my dream and I haven’t got any intention of letting it go. It doesn’t matter if while running I will stumble a couple of times and will even fall down with my face onto the mud. I will get up, I will clean my dirty glasses and I will keep on running.

  • Anxiety get out of my body!

    Buongiorno Protetti! Visto che stamattina l’ansia mi sta lentamente rovinando lo stomaco, ho deciso di sfogarmi scrivendo. A momenti riceverò dalla mia editor freelance (non so ancora come chiamarla in italiano), la bozza corretta del mio libro. Dovrò rileggerlo un’ultima volta per apportare le modifiche necessarie e poi i miei personaggi usciranno finalmente dalle pagine per venirvi a bussare alla porta di casa! Non vedo l’ora che venga letto. Sono anni che sogno di vedere la gente con il mio libro in mano e un sorriso stampato sul viso. Perché l’idea principale per questo libro non mi è arrivata di certo ieri! Sono anni che brulica nella mia testa, ma…

  • The pains of self-publishing...

    Buongiorno a tutti. Anche se per ora nessuno legge i miei articoli, ho pensato che devo pur iniziare da qualche parte e quindi ci riprovo anche oggi. Mi sono guardata un centinaio di tutorial su youtube su come auto-pubblicarsi, fare marketing, creare un blog, acquistare i codici ISBN e mille altre notizie che al momento mi stanno confondendo e mi pare di saperne meno di prima. Ho consumato l’inchiostro di minimo un paio di penne per prendermi appunti e mi sento comunque persa. Pensavo che scrivere il libro sarebbe stata la parte più difficile e invece avevo torto marcio. Ora viene il bello…   ARTICOLO NEL MIO BLOG: Come organizzare…

en_USEnglish
it_ITItalian en_USEnglish